Nuovo

Funzione di staging: prova prima, poi vai in diretta


La conformità alle normative sulla protezione dei dati offrendo allo stesso tempo un’esperienza utente online senza soluzione di continuità è fondamentale. È qui che entra in gioco la funzione di staging , un potente strumento nella dashboard del gestore del consenso che ti consente di perfezionare, testare e perfezionare i tuoi meccanismi di consenso prima di trasmettere in diretta al tuo pubblico.

Con il consentmanager hai sempre questo strumento a portata di mano. Scopri come puoi utilizzarlo per massimizzare i tuoi tassi di consenso e creare un’esperienza utente senza problemi per la tua organizzazione.

Qual è la funzione di staging di consentmanager?

La funzione di staging di consentmanager funge da laboratorio virtuale in cui tu, in qualità di operatore di marketing o editore, puoi redigere, testare e convalidare attentamente le modifiche alle impostazioni di consenso e ai cookie banner prima che vengano pubblicate.

La funzione di gestione temporanea di Consentmanager ti consente di apportare e valutare modifiche senza influire sull’ambiente live. Ciò garantisce che ogni personalizzazione venga accuratamente testata, riducendo al minimo il rischio di bug e potenziali violazioni della conformità.

Questa funzionalità non solo semplifica l’adattamento alle mutevoli normative sulla privacy, ma aiuta anche la tua organizzazione a creare esperienze fluide e incentrate sull’utente che risuonano con il tuo pubblico, sia che tu stia perfezionando i processi di consenso o conducendo esperimenti A/B.

Come utilizzare la funzione di staging + esempi

1. Testare nuove funzioni

Quando introduci nuove caratteristiche o funzionalità nella tua CMP, puoi testarle a fondo con un campione di utenti prima di distribuirle a tutto il pubblico. Ciò ti consente di individuare e correggere potenziali problemi o errori prima che abbiano un impatto sull’intero pubblico.

Esempio: molti gestori di siti web modificano nel tempo la loro funzione “Centro preferenze”. Qui, gli utenti possono solitamente selezionare i tipi di cookie che desiderano accettare. Testa questa funzionalità nell’area di gestione temporanea con un campione di utenti per ottenere feedback su funzionalità, usabilità e adozione. Il tuo pubblico potrebbe preferire un diverso livello di trasparenza, che a sua volta influisce su quanto granulare e dettagliato sia il tuo centro di preferenza.

2. Modifica flusso di consenso

Lo staging ti consente di testare e modificare il modo in cui il consenso viene raccolto, presentato e gestito sul tuo sito web. Puoi perfezionare il processo di consenso e assicurarti che soddisfi le tue specifiche esigenze legali e le aspettative degli utenti. Inoltre, puoi rivedere tutti i meccanismi di consenso con i tuoi team legali e di conformità per assicurarti che rispettino le leggi sulla protezione dei dati e le politiche interne correnti.

Esempio: Modificare il processo di consenso aggiungendo un passaggio aggiuntivo che spieghi lo scopo di ogni tipo di cookie o il motivo per cui si raccolgono determinati dati personali. Puoi testare questo nuovo processo nella gestione temporanea per vedere come reagiscono gli utenti alle informazioni aggiuntive e se sono necessarie modifiche. Il livello di trasparenza sulla privacy può variare da settore a settore.

3. Testare le localizzazioni e le traduzioni

Soprattutto se hai un pubblico internazionale, puoi utilizzare la funzione di staging per rivedere le nuove traduzioni e le versioni localizzate della tua CMP. Ciò garantirà che gli avvisi siano accurati e culturalmente appropriati per la regione.

Esempio: lanci la tua CMP in un nuovo mercato con una lingua diversa. Prova i banner tradotti e assicurati che trasmettano le stesse informazioni dei banner originali.

🔥Suggerimento: puoi scegliere tra più di 30 lingue nel consentmanager , ma ovviamente hai sempre la possibilità di adattare tu stesso il testo. Ecco perché ti consigliamo di utilizzare la nostra funzione di messa in scena prima di andare in diretta! Non vuoi che nulla si perda nella traduzione.

4. Cambiamenti spontanei e urgenti nelle leggi sulla protezione dei dati

Quando vengono introdotte nuove leggi o normative sulla privacy, lo staging può aiutarti a testare le modifiche alla tua CMP per assicurarti di rimanere conforme. È quindi possibile verificare che i meccanismi aggiornati soddisfino i requisiti della nuova normativa.

Esempio: adattare la tua CMP ai requisiti di una legislazione sulla protezione dei dati di recente introduzione come GDPR, CCPA o TCF. Controlla i meccanismi di consenso aggiornati e i processi di gestione dei dati nella fase di staging per garantire che i requisiti siano soddisfatti prima della messa in funzione.

5. Reimpostare se necessario

Se una modifica alla tua CMP live causa problemi imprevisti, una versione a fasi ti consente di tornare rapidamente alla versione precedente mentre identifichi e risolvi il problema.

Ad esempio, dopo che una nuova versione della tua CMP è stata distribuita nell’ambiente live e gli utenti segnalano problemi nell’ottenere il consenso, puoi tornare rapidamente alla versione precedente in modalità di staging mentre esamini il problema.

Come abilitare la funzione di staging

Per abilitare la funzione di staging nella tua dashboard di consentmanager, procedi nel seguente modo. Tutti gli utenti del piano Basic (gratuito) devono passare a un piano a pagamento per attivare i componenti aggiuntivi. Puoi trovare una panoramica dei nostri piani gratuiti e a pagamento qui .

Per gli utenti del piano Basic:

Passaggio 1: dalla dashboard, fai clic su “Aggiorna ora!” nell’angolo in alto a destra della tua pagina.

Passaggio 2: fare clic sul pulsante “Aggiorna ora” del pacchetto desiderato.

Passaggio 3: scegli la funzionalità di gestione temporanea nella sezione Pacchetto e componenti aggiuntivi.

Per gli utenti con un piano a pagamento:

Assicurati che lo staging sia abilitato sulla tua dashboard. Per fare ciò, segui la nostra guida passo-passo qui .

Oppure vai semplicemente alla tua dashboard> Altro> Staging e fai clic sul pulsante “Abilita”.

La funzione di staging è uno strumento utile per le aziende di tutte le dimensioni. Cogli l’opportunità di testare prima di andare in diretta e preparati per un futuro in cui la gestione del consenso è una risorsa strategica, non solo un requisito.


più commenti

Webinar mit Google: Google Consent Mode v2 verstehen und nahtlos integrieren
video

Webinar con Google: comprensione e integrazione perfetta Google Consent Mode v2

A causa dell’elevata richiesta di informazioni sulla configurazione e sulla gestione dei nuovi requisiti di Google Consent Mode v2, consentmanager insieme a Google, ha ospitato un altro webinar su questo argomento il 12 giugno 2024. Il webinar si è svolto in tedesco. Te lo sei perso? Nessun problema! Il PDF del webinar può essere trovato […]
Nuovo

Newsletter 05/2024

Nuova integrazione per Slack, MS Teams e altro ancora Con l’attuale aggiornamento è ora disponibile nel sistema una nuova funzione di integrazione per Slack, MS Teams, Zapier e n8n. La funzione ti avvisa comodamente in Slack, Teams o qualsiasi altro strumento su modifiche e novità importanti (ad esempio nuovi cookie trovati) nel tuo account CMP. […]